Il Minimal

Come si fa a capire che lo stile minimal fa per noi?

12_patio1

Innanzitutto il sentirsi minimal, cosa significa? Mies van der Rohe sosteneva che, “Less is more”: l’essenziale è qualità.

Non è solo di estetica che stiamo parlando, è una concezione di vita, il saper concepire lo spazio, saperlo valorizzare, viverlo anche addosso.

architectur-beach-villa-14

In Architettura questo stile nasce nel contesto artistico degli anni ’60, e gli architetti la fanno da padroni, creando uno stile che ai giorni nostri è sempre più amato, il minimalismo formale è diventato un principio estetico, l’espressione della semplicità.

case-minimal_1_mgbig

Cosa caratterizza questo stile? In molti mi chiedono cosa ci vuole o non ci vuole per creare un progetto e arredare in modo minimal.

Sono tre gli elementi che rendono questo stile riconoscibilissimo:

  • Spazio: L’ambiente detta le regole, ne diventa il protagonista. Il dialogo tra interno ed esterno si fa intimo. La luce naturale esalta gli ambienti, aiutata anche dai colori neutri. In casa c’è libertà, ogni spazio è libero. Gli arredi con un carattere e un design molto essenziale donano e regalano quel senso di estremo ordine, pulizia e funzionalità. La scelta dei materiali è molto importante, perché in questi casi troviamo come protagonisti vetro, pietra, plastica, pelle e molti elementi di nuova generazione.

chotel

  • Forma: La geometria rigorosa, le forme pulite e compositive. L’ambiente risulta molto sobrio. Parola d’ordine: purezza.

scala-alabama

  • Colore: Nella concezione dello spazio, il colore diventa un elemento molto importante, sia nelle composizioni di facciata che nel design degli interni. Utilizzato in modo anti-decorativo diventa un elemento che valorizza volumi e superfici. Il monocromo come colore unico sia per pavimenti che soffitti rappresenta il minimal assoluto per eccellenza, che si esprime nel suo modo più radicale e assoluto. Ma anche il nero e il grigio vengono impiegati, il binomio crea un contrasto netto, che dà grande forza agli ambienti e mette in risalto i volumi. I tre colori primari rosso giallo e blu anch’essi usati sottolineano le geometrie e creano effetti grafici.

moderno2

Il minimal è diventato un concetto globale che si è diffuso a tal punto da diventare tendenza.

project-picqikcujzsmi5142013115544

Il minimalismo non è moda ma un modo consapevole e sofisticato di progettare l’architettura: l’obiettivo del less is more rimane un fine senza tempo, un classico che non passa mai di moda.

glass_4

l minimal, o lo ami o lo odi! Puoi scendere a compromessi, ma rimane sempre la personalità spiccata e forte del design che lo caratterizza.

Sacs

 

 

Nessun commento

Inserisci un commento

13 − otto =